Benvenuti su robertotestini.it

Sono un informatico, questo è il mio blog nell'immenso universo del web. Ti racconterò ciò che so, che mi interessa, che ritengo utile o semplicemente curioso. Mi auguro che tu riesca a divertirti, a incuriosirti e a seguirmi. Il mio linguaggio è semplice, chiaro e diretto in modo che anche chi non è esperto di informatica possa riuscire a trovare utile ciò che legge. Grazie di avermi fatto visita, benvenuti a casa mia!

WhyNotWin11

WhyNotWin11

Avere un computer recente equipaggiato con Windows 10 non significa necessariamente possedere i requisiti per il nuovo Windows 11.
Seppur Microsoft permette di scaricate un suo tool per capire la compatibilità, questo risulta però scarno di informazioni.
Per questo, oggi vi parlo di WhyNotWin11, un software semplicissimo, che non necessita neanche di installazione e una volta eseguito sulla macchina che vogliamo aggiornare ci da tutte le informazioni e ci indica cosa è e cosa non è compatibile con Windows 11.
Premesso che tutte le voci indicate dal software devono essere compatibili(cioè avere l’icona verde a fianco), altrimenti il nuovo sistema operativo non potremo installarlo, andiamo a vedere nel dettaglio le singole voci.
Una volta scaricato il programma da qui bastare semplicemente eseguire il programma, che genererà una schermata simile a quella sotto.

Se è tutto verde ok, se c’è qualche elemento rosso sapremo con certezza perché non possiamo installare sul nostro PC Windows 11.

Gli elementi indicati dal software e indispensabile per l’aggiornamento della vostra macchina sono:

Architecture: indica l’architettura con cui deve essere costruito il vostro processore, ed è obbligatoriamente a 64 bit o SOC.

Boot Method: è la versione del vostro boot, vale a dire la tecnologia con cui è scritto il firmware del BIOS del vostro PC. Il BIOS è quell’elemento che “fa prendere vita” al vostro PC, è il cervello della scheda madre.
Deve essere necessariamente di tipo UEFI, la nuova versione introdotta già da un po’ di tempo nei BIOS, se leggete Legacy su quella voce la vostra scheda madre non è molto recente e quindi non compatibile.

CPU compatibility: indica se il vostro processore è compatibile con Windows 11. Per essere compatibile deve avere la velocità minima di 1 Ghz.

CPU Core count: il core della CPU è il centro di elaborazione del processore stesso. La compatibilità a Windows 11 è garantita con un minimo di 2 core.

CPU frequency: è la frequenza a cui viaggia il processore. Deve essere minimo 3600 MHz.

DirectX + WDDM2: sono caratteristiche che deve avere la scheda video del vostro PC ed è obbligatorio che li supportino entrambi.

Disk partition type: indica la caratteristica con cui viene partizionato il vostro hard disk che per Windows 11 deve avere la tecnologia GPT (ma se il vostro hard disk è recente dovrebbe possederla).

RAM installed: indica la quantità di memoria RAM che possiede il vostro PC, minimo sindacabile per l’upgrade è 4 GB.

Secure Boot: altra caratteristica installata nel boot che aumenta la sicurezza da infezioni di malware per esempio.

Storage avaible: è lo spazio su hard disk che avete a disposizione. Il minimo richiesto è 64 GB.

TPM version: componente inserito nel BIOS che ne aumenta la sicurezza eseguendo un ulteriore controllo quando si accende il PC.

L’update è gratuito tramite il Windows Update del vostro PC. Quando Windows 11 sarà disponibile per la propria macchina, sarà avviabile cliccando semplicemente sopra la richiesta di aggiornamento.
Qualora abbiate una macchina compatibile ma non vedete la richiesta pazientate, vedrete che Microsoft la renderà disponibile a breve.

Questo è quanto, mi auguro di aver fatto un po’ di chiarezza per chi ha dei dubbi in merito all’aggiornamento del proprio computer su Windows 11.

268 views
roberto.testini

Lascia un commento