Benvenuti su robertotestini.it

Sono un informatico, questo è il mio blog nell'immenso universo del web. Ti racconterò ciò che so, che mi interessa, che ritengo utile o semplicemente curioso. Mi auguro che tu riesca a divertirti, a incuriosirti e a seguirmi. Il mio linguaggio è semplice, chiaro e diretto in modo che anche chi non è esperto di informatica possa riuscire a trovare utile ciò che legge. Grazie di avermi fatto visita, benvenuti a casa mia!

Immuni

Immuni

Finalmente l’app Immuni è uscita ed è disponibile al download.
Installarla sul proprio dispositivo mobile è un atto di responsabilità sia su se stessi sia verso gli altri.
L’app tutela noi e gli altri, avvertendoci qualora avessimo incrociato una persona Covid-positiva allertandoci e inviandoci le indicazioni del Ministero della Salute.

Ma vediamo in dettaglio come funziona:

Innanzitutto effettuiamo il dowload da qui se hai Android, da qui se hai IOS.

Una volta installata l’app cosa succede? Immuni genera un codice alfanumerico casuale che associa al tuo telefono. Questo codice è anonimo e non fa riferimento ne ai tuoi dati anagrafici, ne al tuo numero di cellulare, ne alle informazioni sulla tua residenza e i luoghi che frequenti.
Qualora tu fossi accertato come Covid-positivo hai la possibilità di inviare il tuo codice al server del Ministero della Salute.
Portando lo smartphone sempre con se, l’app non fa altro che scansionare tramite il Bluetooth i dispositivi delle persone che ti passano accanto; il telefono riconosce un altro dispositivo con equipaggiata l’app Immuni e analizza il codice.
Qualora tu sia stato a contatto con il proprietario del telefono su cui è stato rilevato un codice identificato come infetto, l’app ti invierà un allert dicendoti cosa fare.
L’app memorizza tutti i codici, quindi qualora un codice risulti positivo successivamente sarai avvertito in maniera da comportarti di conseguenza, questo è un aspetto molto importante.

Scopo dell’app e tutelarti in maniera da prendere le giuste precauzioni , soprattutto qualora tu sia un asintomatico.
L’app non necessita di un collegamento a Internet infatti utilizza un bluetooth a bassa potenza, questo vuol dire che non influirà sulla durata della tua batteria. E bene collegarsi però ogni tanto per effettuare gli aggiornamenti che l’app richiederà.

Immuni notificherà solo tramite app, non invia SMS, email o altro in quanto non è in grado di associare il codice ad una persona.

L’app può essere usata dai maggiori di 14 anni (se minorenni però devono avere il permesso dei genitori).

Ovviamente stanno girando sui social le varie bufale che danno informazioni assolutamente non vere mirando a svolgere azione terroristica alle persone non esperte in informatica spaventandole.

Ricordatevi che è molto pericoloso per esempio fare i test o giochi su Facebook (in questo caso si regalano i propri dati a server di dubbia provenienza), NON E’ ASSOLTAMENTE PERICOLOSO, ANZI E’ DOVERE DI OGNUNO DI NOI invece scaricare l’app, che è garantita dal Ministero della Salute, tutela la nostra privacy e soprattutto la nostra salute.

La battaglia non è ancora vinta, teniamo la guardia molto alta, non ascoltate chi porta avanti teorie complottiste assurde che ci danneggeranno alla lunga.

Installate subito Immuni!

Nb: non tutte le regioni sono abilitate alla comunicazione dei codici su server del Ministero, il servizio è partito gradualmente. Presto sarà attivo in tutta Italia.

Nb2: Il tuo smartphone potrebbe non essere compatibile.Si spera che l’app si adeguerà presto a tutti gli smartphone.

168 views
roberto.testini

Lascia un commento